In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

11 marzo 2017

Due anni di bigliettazione elettronica

A distanza di due anni dal lancio di Carta Mobile nell’ambito urbano del trasporto pubblico pratese abbiamo colto l'occasione di presentare in conferenza stampa il bilancio delle fasi attraversate dal sistema fino al completo consolidamento e delle reazioni dell’utenza fino a delineare i prossimi passi nel campo della bigliettazione elettronica. 

 CARTA MOBILE – gli step attuati

Poco più di due anni fa, il 23 Febbraio 2015, veniva lanciata Carta Mobile, il primo tassello del sistema di bigliettazione elettronica nell’ambito urbano di Prato.
Il passaggio all’elettronico è stata una sfida per noi e per gli utenti, visto il profondo cambio di abitudini che esso ha comportato. Per questo nella prima fase introduttiva abbiamo impiegato 60 giovani Facilitatori per spiegare direttamente agli utenti le novità del sistema e nell’ultima fase di consolidamento abbiamo messo in campo gli Operatori Carta Mobile che hanno portato avanti una corposa campagna di sensibilizzazione per la validazione obbligatoria del titolo di viaggio ad ogni accesso al bus.

I punti cardine del progetto sono stati la facilità di richiesta, di ricarica (direttamente online) e di utilizzo degli strumenti offerti all’utenza. Carta Mobile, infatti, è un borsellino elettronico che può essere ricaricato online sul sito Cap e presso le emettitrici automatiche evitando code in biglietteria.
La principale novità, che oggi a due anni di distanza fa sempre più parte delle abitudini quotidiane degli utenti, è stata la validazione obbligatoria ad ogni accesso al bus anche per gli abbonati. Questo piccolo ulteriore sforzo è stato richiesto per tracciare con più precisione i percorsi e le linee più utilizzate, per monitorare i flussi e poter intervenire con modifiche dove davvero necessario ed infine per sviluppare il cosiddetto controllo sociale all’interno del mezzo grazie ai segnali acustici e luminosi corrispondenti a titoli di viaggio validi o meno. “Bippare” sempre Carta Mobile è un piccolo gesto per rispettare gli altri utenti con cui si condivide il mezzo di trasporto. 

CARTA MOBILE – i risultati
Carte Mobile emesse: 24.600
Abbonamenti emessi (su base mensile): 106.500
Ricariche Carta Mobile: 30.500 mediamente di € 9,68
Carte Multiple vendute: 100.800
Transazioni online effettuate per ricaricare o acquistare titoli di viaggio: 12.100
N° Bip in un giorno feriale medio: 11.000
N° medio di BIP al giorno feriale per abbonato: 1,67 (Febbraio 2017)
N° complessivo di BIP elettronici: oltre 4.600.000

CARTA MOBILE – i prossimi passi
A livello progettuale il sistema di bigliettazione elettronica GO PASS, nato ed implementato nel bacino pratese, è pronto per essere esteso sia al servizio extraurbano, per venire incontro alle esigenze degli utenti che usufruiscono dei collegamenti per la Val di Bisenzio e per le Province limitrofe, sia a bacini territoriali vicini gestiti dalle altre aziende di trasporto toscane.
A Settembre 2017, in continuità con lo scorso anno, premieremo con un abbonamento trimestrale i dieci utenti più virtuosi e che quindi avranno effettuato più bip durante tutto l’anno, oltre a riproporre, secondo le necessità, campagne anti-evasione a bordo.

CARTA MOBILE – soddisfazione degli utenti

Il sistema di bigliettazione elettronica di cui abbiamo fatto un bilancio approfondito alla luce dei due anni di sviluppo ed implementazione che ne hanno consolidato l’utilizzo è stato oggetto dell’indagine di customer satisfaction. Alla specifica domanda prevista sui questionari di customer online circa l’ 83% degli intervistati si è dichiarato soddisfatto dell’introduzione e del funzionamento del sistema di bigliettazione elettronica. 

 

Leggi il comunicato stampa completo