In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

12 luglio 2017

L’esperienza Carta Mobile: da Prato a Pisa

Nata nel Febbraio 2015 a Prato, Carta Mobile è diventata il fiore all’occhiello di un più ampio progetto di bigliettazione elettronica che ha voluto dare un input importante al ripensamento dell’intero approccio al servizio di trasporto pubblico.
Dopo due anni è arrivata nel bacino urbano di Pisa, gestito da CTT NORD, dove il sistema è agli albori ma che ha registrato un andamento positivo nelle prime settimane.

Carta Mobile è una tessera elettronica che funge da borsellino elettronico, ricaricabile direttamente online e presso le emettitrici automatiche con importi in euro da scalare o con biglietti ed abbonamenti.
Questo permette agli utenti di evitare code in biglietteria e di avere in mano uno strumento più comodo e flessibile.  
La principale novità che ha interessato le abitudini degli utenti pratesi e pisani è stata la validazione obbligatoria ad ogni accesso al bus, anche per gli abbonati. Questo piccolo ulteriore sforzo è stato richiesto per tracciare con più precisione i percorsi e le linee più utilizzate da parte delle aziende, per monitorare i flussi di utenza e poter intervenire con modifiche dove davvero necessario.
Infine la validazione obbligatoria ad ogni accesso al bus è stata decisiva per sviluppare il cosiddetto controllo sociale.
All’interno del mezzo pubblico, infatti, grazie ai segnali acustici e luminosi corrispondenti a titoli di viaggio validi o meno (Bip e luce verde in caso di titolo di viaggio valido, Bop e luce rossa in caso di titolo di viaggio scaduto o non valido) gli utenti riescono ad attestarsi del pagamento ed a individuare chi non lo fa. “Bippare” sempre Carta Mobile è un piccolo gesto per rispettare chi condivide lo stesso mezzo di trasporto.

L’intero progetto, sia a Prato che a Pisa, è stato supportato dall’operato dei “Facilitatori”, figure che hanno introdotto e spiegato di persona il funzionamento dei nuovi strumenti elettronici presidiando le fermate, le biglietterie e i mezzi di trasporto. Anche grazie a questa iniziativa le varie fasi di lancio e consolidamento (nel bacino pratese) del sistema si sono rivelate più rapide.

Un po’ di numeri:

 
Prato 23 Febbraio 2015- 11 Luglio 2017
Tessere emesse: oltre 26.000
Bip totali: 5.600.000
Ricariche da webshop: 14.000

Pisa 19 Giugno 2017 – 11 Luglio 2017
Tessere emesse: oltre 2.000
Bip totali: oltre 10.000
Ricariche da webshop: 20